Storia del Pozzo Etrusco

 

5

Perugia, una tra le più importanti città della Dodecapoli etrusca, accoglie nei sotterranei di Palazzo Sorbello uno dei più rilevanti esempi di ingegneria ed architettura idraulica etrusca; il Pozzo Etrusco o Sorbello.

Il pozzo Etrusco è ubicato nelle immediate vicinanze del colle del Sole a 477m s.l.m., il punto più elevato della città, nell’attuale Piazza Piccinino.

Opera della maestria costruttrice etrusca, il pozzo è stato scavato in un terreno di origine fluvio-lacustre detto “tassello mandorlato” costituito dalla sedimentazione di ciottoli arrotondati e argilla.

Costruito nella seconda metà del III secolo a.C., arriva ad una profondità di ben 37 metri ed è alimentato da tre polle d’acqua perenni.

Particolarissima è la copertura, costituita da imponenti travature in travertino posizionate senza l’uso di malte o calci che formano due “capriate” cisascuna del peso di 80 quintali.

La Fondazione Ranieri di Sorbello nata nel 1998 gestisce la Casa Museo di Palazzo Sorbello e il Pozzo Etrusco o Sorbello di Perugia.
6